L’Agenzia delle Entrate ha chiarito gli aspetti relativi all’aliquota IVA applicabile al contratto di locazione finanziaria riferita ad un tomografo computerizzato e ai relativi beni connessi.

Con risposta ad Interpello 27 settembre 2022, n. 478, per quanto riguarda l’applicabilità del regime agevolato, che prevede l’esenzione IVA per le cessioni entro il 31 dicembre 2020 e l’IVA al 5% per quelle successive, si rende essenziale l’esatta classificazione merceologica dei beni, basato sul parere tecnico dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Le specifiche

L’agenzia rende chiaro che il tomografo computerizzato giova del regime agevolato quando rientra nella classificazione doganale con il codice TARIC 902212.

Inoltre, ove sia presente il vincolo di accessorietà, anche gli altri beni e servizi facenti parte del pacchetto commercializzato rientrano nella stessa disciplina agevolata. Tale vincolo si ha quando gli altri beni e servizi integrano, completano o rendono possibile l’operazione principale e, al contempo, sono rese e si rivolgono allo stesso soggetto che la esegue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *