Il 2023 porterà alcune novità per quanto riguarda il pagamento della quota A dell’Enpam. 

In particolare, sarà possibile suddividere il pagamento in più rate, ma solo con l’addebito diretto sul conto corrente. 

Chi sceglierà di pagare tramite bollettino, dovrà invece saldare l’intera somma in un’unica soluzione. 

Oltre a evitare le file in banca, l’addebito diretto permetterà di non dimenticare le scadenze, e scatterà in automatico anche per i contributi di Quota B 2023 eventualmente dovuti sul reddito libero professionale prodotto nel 2022. Per richiedere il servizio di addebito diretto, sarà sufficiente accedere all’area riservata del sito Enpam. 

Ricordiamo che la scadenza per il pagamento in unica soluzione della Quota A è il 30 aprile, e che la domiciliazione bancaria rappresenta una soluzione comoda e pratica per chi desidera pagare in modo semplice e veloce.

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *