Se si sta pensando di acquistare e installare un condizionatore, si può beneficiare di detrazioni fiscali per alleggerire il peso delle spese sostenute. Tuttavia, è importante avere chiari i requisiti e i limiti previsti per poter usufruire di tali agevolazioni.

Innanzitutto, va precisato che non esiste un “bonus condizionatori” a sé stante. Le agevolazioni per l’acquisto e l’installazione di climatizzatori rientrano in altre detrazioni previste per interventi edilizi e riqualificazione energetica. Pertanto, è essenziale conoscere le diverse opzioni disponibili e i relativi tetti di spesa per ciascuna.

In generale, le detrazioni per l’installazione di un impianto di climatizzazione possono essere del:

  • 50% delle spese sostenute (se si usufruisce del recupero edilizio o del bonus mobili);
  • 65% delle spese sostenute (se si usufruisce dell’ecobonus);
  • 90% – 110% delle spese sostenute (se si soddisfano specifiche condizioni, per accedere al superbonus).

Detrazione del 50% con recupero edilizio o bonus mobili

Se l’intervento rientra nel recupero edilizio teso al risparmio energetico, si può beneficiare di una detrazione del 50%, con un limite massimo di spesa pari a € 96.000. L’apparecchio deve essere un condizionatore a pompa di calore, e devi fornire idonea documentazione che attesti il conseguimento di risparmi energetici.

Detrazione del 50% con bonus arredo

Se l’installazione del condizionatore rientra nell’ambito del bonus arredo, si può usufruire di una detrazione del 50%, ma con un tetto massimo di spesa pari a € 8.000 per l’anno 2023. Per accedere a questa detrazione, si dovrà effettuare il pagamento tramite bonifico o carta di debito o credito.

Detrazione del 65% con ecobonus

Se l’installazione rientra nell’ecobonus, si può ottenere una detrazione del 65% delle spese sostenute per interventi di riqualificazione energetica, con un limite massimo di spesa di € 46.153,85. L’apparecchio deve essere un condizionatore a pompa di calore ad alta efficienza, e devi rispettare i valori minimi di efficienza energetica stabiliti.

Detrazione del 90% – 110% con superbonus

Se si è già effettuato un intervento “trainante” di efficientamento energetico rientrante nel superbonus, si può ottenere una detrazione del 90% o del 110% delle spese sostenute per la sostituzione del condizionatore. Il limite di spesa massimo è di € 27.273 per il 110% e € 33.333 per il 90%. Anche in questo caso, si devono rispettare i requisiti tecnici previsti per la detrazione al 65%.

Qualunque sia la detrazione a cui si può accedere, si ricordi di conservare attentamente tutta la documentazione relativa all’acquisto e all’installazione del condizionatore. Tra i documenti da custodire, ci sono la scheda descrittiva dell’intervento, la dichiarazione del fornitore, la fattura di acquisto o lo scontrino, la ricevuta del bonifico o della transazione, le schede tecniche dell’impianto e l’email inviata all’ENEA con il codice CPID.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *